image_pdfPDF

La teoria evolutiva darwiniana ha finito per assumere un’aura di invincibilità, soprattutto all’interno di circoli intellettuali elitari. Eppure, gli ultimi anni hanno visto svilupparsi critiche sempre più sofisticate alle idee propagandate sotto il nome di darwinismo. L’insoddisfazione per la teoria darwiniana sembra che stia per raggiungere un punto rottura, dal momento che un numero sempre crescente di intellettuali, tra i quali vi sono filosofi, biochimici, biologi, avvocati, giornalisti e teologi, individua seri problemi con l’ortodossia imperante.

In Voci fuori dal coro il matematico e filosofo William A. Dembski ha raccolto saggi di prominenti intellettuali che trovano poco convincenti uno o più aspetti del darwinismo. Mentre coloro che mettono in discussione il darwinismo sono spesso accusati, nelle celebri parole del biologo Richard Dawkins, di essere ignoranti, stupidi, pazzi, o profondamente malvagi. I saggi misurati e provocatori in Voci fuori dal coro rendono evidente il fatto che le critiche al darwinismo non possono essere liquidate con tanta facilità. I contributori a questo volume sono investigatori seri e scettici, le cui obiezioni sollevano inquietanti interrogativi circa la vitalità dell’ideologia darwiniana, e i loro argomenti rivelano l’opera di uno spirito analitico veramente aperto. Il risultato è un libro forte e di innegabile potenza intellettuale.

Titolo: VOCI FUORI DAL CORO
Autore: William A. Dembski
Edito:
Alfa & Omega, Caltanissetta 2012. pp. 461
ISBN: 
8888747974

image_pdfPDF