“Immagina che non ci sia il cielo, è facile se ci provi… Immagina che non ci siano nazioni, non è difficile, niente per cui uccidere o per cui morire, e nessuna religione. Immagina tutte le persone vivere in pace.”

La canzone di John Lennon mi sembrava meravigliosa quando avevo lunghi capelli e indossavo pantaloni a zampa di elefante. Non so se John Lennon avesse pace quando scrisse “Imagine”, ma io come un ateo, non avevo religione e non avevo pace. La religione aveva avvelenato la vita, ma l’ateismo stava consumando la mia anima.

Perché i nuovi atei definiscono la religione come il veleno della società? Perché la scienza e il materialismo sono visti come la panacea per la pace e l’armonia? Gli scienziati credono davvero di poter superare le malattie della società indottrinando tutti quanti col metodo scientifico? Nel suo libro “A caccia di Dio”, John Lennox mostra come il nuovo ateismo cerca di giustificare le atrocità di atei come Pol Pot, Stalin, e Mao. Nella ricerca di stabilire una società utopistica, l’ateismo comunista ha distrutto 94milioni di persone, delle quali 85milioni tra Russia e Cina. I cristiani sono stati picchiati, imprigionati e drogati perché non abiuravano la loro fede. Uno degli atei principali, Richard Dawkins, ha ammesso recentemente “Ho mescolato sentimenti sul declino del Cristianesimo, in quanto il Cristianesimo potrebbe essere il baluardo contro qualcosa di peggio.” Immagina quello!