image_pdfPDF

Il soggetto della Trinità risulta sempre affascinante alla mente di qualsiasi cristiano che si affaccia con intenzioni serie allo studio della teologia. Una delle dottrine più complesse e difficili della fede cristiana è racchiusa nelle innumerevoli controversie che la storia ci ha consegnato. Fiumi di inchiostro sono stati sparsi in diversi tentativi, tanto apologetici che non, di dimostrare la validità delle posizioni che nel corso del tempo sono state via via assunte dagli studiosi.
Per chiunque voglia cercare di approfondire il soggetto spesso rimane la confusione di non trovare opere accessibili; ma di doversi orientare nella selva di lavori accademici, che lasciano il lettore in uno stato di imbarazzo nel non essere riuscito ad afferrare concetti che per altri sembrano (pur non essendolo) semplici.

L’agile opera di Stuart Olyott, ormai datata e forse neanche più tanto conosciuta, rappresenta, invece, un interessante tentativo “popolare” di definire in termini accessibili quella che per la mente umana è una sfida notevole: capire come il Dio della Bibbia sia uno ed allo stesso tempo trino. L’autore accompagna il lettore lungo un percorso biblico e poi storico, al fine di condurlo alla meta di una comprensione, che per quanto risulti sempre carente, comunque permetta di avere solide basi su cui costruire la propria comprensione.

Lo scopo di Olyott è stato quello di dimostrare come la Trinità, benché non sia un termine biblico, sia comunque bene rintracciabile lungo tutto il percorso della rivelazione biblica.
Il libro inizia con il mettere in chiaro quanto il soggetto sia complesso. Una necessaria nota introduttiva per non lasciare che nel lettore si alimenti l’idea che sia sufficiente leggere l’opera per capirne completamente il soggetto. Si continua nell’evidenziare come il Dio di Israele sia un Dio unico (o meglio sia “Uno”). E questo viene fatto mettendo in luce il pensiero politeista dei popoli vicini di Israele.
L’unicità della religione di Israele risiedeva proprio nell’unicità del Dio che adorava.
Poi Olyott passa a mostrare come il Dio Padre non sia il Dio Figlio, e come il Dio Figlio non sia il Dio Spirito Santo, e come quest’ultimo non sia il Dio Padre.
Per ogni capitolo, egli dimostra come sia il Padre che il Figlio che lo Spirito Santo siano tutti Dio, pur non essendo però tre diverse divinità. Sono persone della divinità, ma rappresentano insieme la completa divinità. In seguito vengono analizzate le relazioni all’interno della Trinità. Prima esamina le relazioni “ontologiche”, ovvero le relazioni che fin dall’eternità sono presenti in Dio. Il Padre è colui che ha generato dall’eternità il Figlio; il Figlio è colui che è eternamente generato dal Padre; lo Spirito è procedente dal Padre e dal Figlio. Poi, Olyott passa a descrivere le relazioni “economiche”, ovvero il rapporto esistente tra il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo in rapporto all’opera di creazione e redenzione. Il Padre è colui dal quale provengono tutte le cose, il Figlio è il mezzo attraverso cui le cose sono create e lo Spirito è l’agente che porta le cose all’esistenza. Pur riconoscendo la complessità delle affermazioni, e non potendo sempre rispondere con delle affermazioni assolute, Olyott ricorda che nel passato vi sono stati tentativi di spiegare la Trinità assomigliandole a cose esistenti nella nostra dimensione. Ciò è pericoloso in quanto non è possibile spiegare qualcosa di soprannaturale utilizzando semplici termini naturali.

Infine l’autore fa una rassegna storica delle principali eresie legate alla dottrina della Trinità. Utile excursus per comprendere come siano state le reazioni ad un soggetto così difficile, e quali siano state le incomprensioni che hanno condotto a costruire sistemi teologici in completa opposizione alla rivelazione biblica. Un libro tutto sommato semplice ma utile. Non soddisferà forse i “palati fini”, ma può essere d’aiuto per avere una luce maggiore su un soggetto di vitale importanza per la propria esperienza di fede. Se non conosci il Dio che adori, non stai adorando il vero Dio! Si consiglia caldamente la lettura.

Titolo: I Tre sono Uno
Autore: Stuart Olyott
Edito: Eurolibri Editrice, Agrigento – 1983


image_pdfPDF