image_pdfPDF

Recentemente stavo pulendo una vecchia scatola piena di articoli, quando mi sono imbattuto in una vecchia video-cassetta e una cartella di lavoro che è stata progettata per i gruppi parrocchiali. Le video cassette (pubblicate da Gospel Films) erano registrazioni della serie di insegnamento di Francis Schaeffer; “Come dovrei quindi vivere? L’ascesa e il declino del pensiero occidentale e della cultura.” Indipendente della cartella di lavoro c’era una trascrizione di un’intervista radiofonica di Francis Schaeffer che ha fatto sul suo libro e sulla sua serie di film; “Come dovrei quindi vivere?”. Probabilmente l’intervista non fu mai pubblicata e oggi non è disponibile. Ho fatto qualche lavoro per modificare l’intervista in quanto la trascrizione era disturbata. L’intervista era in origine una trasmissione condotta da Franky Schaeffer V in casa di Francis Schaeffer in Svizzera, dove si introduce le dieci puntate della sua serie T.V. e il suo libro intitolato, “Come dovrei quindi vivere”?

Dr. Schaeffer, vorrei cominciare a chiederle in modo molto semplice: Perché ha fatto questa serie T.V. e perché ha scritto questo libro in questo momento?
Beh, abbiamo fatto sia il libro che il film, nella speranza che la gente dei nostri giorni possa capire meglio perché la nostra cultura sia arrivata al punto in cui è oggigiorno. Per fare questo, abbiamo iniziato con i Romani e siamo passati attraverso le tre linee della filosofia, della scienza e della religione per dimostrare perché siamo dove siamo. E poi la nostra speranza è, che la gente possa vedere le alternative che gli stanno davanti in questo momento.

Qual è il messaggio che vuole trasmettere in questa serie e in questo libro?
Beh, penso che vorrei iniziare dicendo che il sottotitolo del libro e del film è “L’ascesa e il declino del pensiero e della cultura occidentale.” La nostra speranza è che la gente vede il motivo per cui la nostra cultura è in declino e abbia la volontà di fare le cose che sono necessarie al fine di far invertire il declino.

Quanto tempo c’è voluto per fare questo progetto?
Senza alcun dubbio, è stato il compito più difficile che io abbia mai intrapreso. Ci sto lavorando da oltre 2 anni e mezzo.

Ma, il vostro studio basilare, essendo un uomo della sua età, è andato avanti molti anni in più, non è vero?
Sì, direi che comprende circa 3 anni di studio e questo sarebbe su due linee: il mio studio accademico e il mio studio personale costante attraverso l’uso dei libri, le normali cose accademiche. Ma sono stato molto fortunato in questi ultimi 25-30 anni per aver avuto persone che sono venute da me a parlare letteralmente da ogni parte del mondo. Molti di questi sono brillanti nel proprio settore di lavoro. Ho parlato con loro in risposta alle loro domande, ho ascoltato, così ho avuto la possibilità di avere un doppio modo di apprendere – dai miei libri e dal parlare con persone da un lato all’altro di raggio di studio.

Cosa speri di ottenere da questo progetto? Quali risultati vorresti vedere portare nella cultura Occidentale?
In primo luogo per l’individuo, che l’individuo possa trovare le risposte alle sue domande e, in particolare al di sopra di tutto, la risposta alla sua domanda di vita. In secondo luogo, per i cristiani, affinché possano comprendere meglio la nostra cultura e come meglio parlare a questa cultura, così come viverci meglio. E poi, il terzo, la più grande di ogni speranza, si potrebbe sperare che forse la cultura stessa possa essere virata in una nuova direzione.

Che tipo di difficoltà avete incontrato durante la creazione di questo progetto?
Prima di tutto, la straordinaria quantità di materiale che è stata raccolta dai ricercatori – solo la gestione di ciò è stato davvero molto difficile. Poi, un problema molto speciale: mettere la grande mole di pensiero e idee in forma di film. A mio avviso questo non è mai stato fatto prima, che copre queste linee di pensiero che abbiamo coperto. E’ stato molto difficile. Vorrei dire che non credo sarebbe mai stato possibile, se non fosse stato che letteralmente centinaia di persone molto disinteressate nel mettere tutto cio’ che avevano in questo progetto, perché credevano nella sua importanza.

Lei è conosciuto come un leader evangelico, forse il più importante pensatore evangelico dei nostri tempi. E’ ottimista sul futuro della chiesa cristiana o no?
Direi di sì, se (e con una forte enfasi sul “se”) i cristiani davvero considerano la Bibbia come un assoluto assoluto, con la quale essi siano quindi in grado di analizzare e ad aiutare la società che li circonda. Vorrei anche dire di sì se il singolo cristiano e la Chiesa potessero davvero imparare e praticare la signoria di Cristo attraverso l’intero raggio d’azione della vita.

In chiusura, tu senti che siamo in uno stato di declino in Occidente. Perché secondo te questo è avvenuto?
Sento che quello che sta portando a questo declino nel nostro momento specifico della storia è che, invece di ponderare sulla base cristiana che è uscita dal pensiero della Riforma, e quindi, ad esempio, avendo una base solida su cui costruire, l’uomo si è rivoltato su stesso ed è diventato un centro, e ha cercato di generare il proprio significato e i propri assoluti, sulla base della propria legge, e questo è solo un’impossibilità completa perché inizia in modo limitato, ed è quindi impossibile proiettare un assoluto.

Che cosa credi sia la risposta a questo declino?
La risposta è riaffermare quello che ci ha dato le nostre libertà, senza queste libertà si va al caos. E questo è l’esistenza del Dio infinito personale e il fatto che egli non è stato in silenzio, ma egli ha detto una verità che possiamo capire e che questa verità non è solo la verità religiosa, ma è la verità religiosa sul cosmo e sull’uomo.

Se volete saperne di più su Francis Schaeffer, potete vedere Credo Magazine “Francis Schaeffer at 100.”
Matthew Barrett è tutore di Teologia sistematica e storia della Chiesa all’ Oak Hill Theological College di Londra, così come il fondatore e redattore esecutivo di Credo Magazine. È autore di diversi libri, tra cui Salvezza per grazia, Owen sulla vita cristiana, la Parola di Dio Solo: l’autorità della Scrittura, e teologia della Riforma. Attualmente è l’editor della serie di The 5 Solas Series con Zondervan. Si può leggere di più su Barrett a matthewmbarrett.com

image_pdfPDF